Scegliere un ottico è un’importante decisione per la tua salute.

Devi sceglierlo con cura prima di affidare la salute dei tuoi occhi a un estraneo correndo il rischio di avere problemi o in alcuni casi anche di avere complicazioni.

Prima di proseguire però è bene comprendere la differenza tra ottico, optometrista e oculista.


1. Ottico

L’ottico, in Italia, è una “arte ausiliaria delle professioni sanitarie”. L’attività di ottico risponde alla direttiva sulla produzione dei dispositivi medici. In pratica l’ottico è abilitato a misurare ed a vendere gli occhiali o le lenti a contatto sulla base di prescrizioni provenienti dal medico oculista.

Gli ottici, solitamente, seguono corsi di formazione di uno o due anni dopo la scuola superiore, per poi perfezionarsi sul campo.

2. Optometrista

Un optometrista agisce più in profondità rispetto ad un ottico.

E’ un laureato in optometria o ha seguito un corso post diploma di specializzazione di 5 anni con esame di abilitazione finale, è il massimo esperto di esami refrattivi (esami effettuati per misurare e compensare principali difetti visivi.

Determina, prescrive e fornisce la soluzione ottica (occhiali, lenti a contatto e sistemi ingrandenti) o funzionale (educazione visiva , allenamento visivo e Visual Training), per la protezione, il consolidamento ed il miglioramento dell’efficienza visiva ed indirizza i clienti affetti da malattie della vista più gravi al medico oculista.

Per le persone più anziane, un optometrista può aiutare ad individuare l’insorgere della cataratta o di una qualunque altra condizione di particolare serietà dell’apparato visivo, riferendo anche in questo, se necessario, tali condizioni ad uno medico specialista.

L’optometrista non può svolgere attività medico-oculistica, gestire patologie, prescrivere terapie o consigliare il cliente sotto il profilo medico del disturbo presentato.

3. Medico Oculista

Il medico oculista ha una laurea in medicina e chirurgia, l’abilitazione professionale per la pratica della medicina e l’attestato specifico rilasciato dalla scuola di specializzazione.

Gli oculisti, quindi, hanno almeno 11 anni di istruzione e di formazione, oltre la scuola superiore, e sono specializzati nel diagnosticare e curare tutte le malattie degli occhi, eseguire interventi chirurgici, prescrivere occhiali ed applicare lenti a contatto.

L’oculista è l’unico in grado di stabilire con certezza se l’occhio presenta patologie particolari e l’unico ad avere la possibilità di prescrivere farmaci per la cura delle stesse.


Il  nostro consiglio:

 Affidati ad un ottico/optometrista

Se devi effettuare degli esami visivi, una visita optometrica, aggiornare la gradazione delle tue lenti o semplicemente fare un check-up visivo assicurati di affidarti ad un optometrista e non ad un semplice ottico.

Solo gli optometristi qualificati eseguono la visita con una metodologia specifica e ben definita.

Sono molti gli ottici alle prime armi che si improvvisano optometristi pur di non perdere un cliente mettendo a rischio la salute del cliente.

Per quanto riguarda la realizzazione degli occhiali,noi di CENTRO OTTICO 3D possiamo offrirti il massimo garantendoti la professionalità del nostro Ottico/Optometrista che saprà seguirti dalla visita,alla scelta e realizzazione del miglior occhiale adatto alle tue esigenze.

Consigliamo inoltre una visita oculistica una volta all'anno.